Cose belle19 agosto 2020 09:54

Un martin pescatore in via Paleocapa

Tra i tanti animali soccorsi quotidianamente dall'Enpa, anche un martin pescatore caduto ai piedi di una coppia che passeggiava sotto i portici

Un martin pescatore in via Paleocapa

Finora inascoltata, la Protezione Animali savonese insiste a chiedere alla Regione Liguria (ed ora anche ai candidati alle imminenti elezioni) di farsi carico, con un servizio pubblico o privato convenzionato, dell’emergenza faunistica dei sempre più animali selvatici feriti, malati ed in difficoltà che l’associazione soccorre, in questa stagione, a decine al giorno; animali che sempre più frequentemente si spingono nei luoghi abitati e si espandono in nuove aree dove un tempo non comparivano.

A riprova di quanto asserisce, l’Enpa porta ad esempio pratico il gran numero di animali che soccorre in ambito urbano; la conferma, se ve ne fosse bisogno, l’ha data ieri un variopinto martin pescatore, caduto ai piedi di una coppia che transitava nella centralissima via Paleocapa a Savona e che, impietosita e preoccupata, l’ha raccolto e portato alla vicina sede dell’Enpa, dove ora è in cura; l’ennesima spesa in più per l’associazione, che riceve dalla Regione Liguria un contributo economico ormai largamente insufficiente.

Enpa Savona

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

lunedì 21 settembre
Convergenze
(h. 07:44)
mercoledì 16 settembre
martedì 15 settembre
L'Italia liberata
(h. 11:52)
sabato 12 settembre
Cambiamo Toti
(h. 15:08)
giovedì 10 settembre
Agorà
(h. 07:46)
domenica 06 settembre
venerdì 04 settembre
mercoledì 02 settembre
Perché no
(h. 18:49)
martedì 01 settembre