Cose belle03 agosto 2022 12:17

Incontri con il curatore

Visite tematiche con aperitivo alla Pinacoteca Civica di Savona: appuntamenti il 5, il 19 e il 26 agosto e il 2 settembre

Incontri con il curatore

Un nuovo appuntamento culturale per residenti e turisti prende il via alla Pinacoteca Civica di Savona, dove, tra agosto e settembre, sarà possibile partecipare ad un ciclo di approfondimenti tematici condotti da Gabriele Boero, conservatore della Cooperativa Solidarietà e Lavoro, incaricato dal Comune di Savona della cura delle collezioni civiche.

Quattro incontri che verteranno su quattro singole opere presenti all'interno del percorso della Pinacoteca e che offriranno l'occasione per un "viaggio" nella storia dell'arte, dal '400 al '900.

Gli incontri si svolgeranno sempre il Venerdì nelle giornate del 5, 19 e 26 di agosto e il 2 settembre alle 17.45 e avranno una durata di circa mezz'ora. A seguire, sarà possibile godere di un fresco aperitivo a buffet con 3 possibilità di drink presso il Caffè Palazzo Gavotti, nel bellissimo Centro Storico di Savona.

Questo il programma:

Venerdì 5 agosto – Vincenzo Foppa e la Pala Fornari

Il primo incontro verterà sulla straordinaria figura di Vincenzo Foppa e una delle opere più importanti della collezione savonese, la cosiddetta Pala Fornari. L’opera fu eseguita nel 1489 da Vincenzo Foppa su committenza del genovese Manfredo Fornari, che l’aveva destinata ad una cappella della Certosa di Nostra Signora di Loreto, nelle immediate alture cittadine di Savona. Vincenzo Foppa fu uno dei più importanti protagonisti del Rinascimento nel nord Italia e lavorò anche a Genova e Savona per numerosi e facoltosi committenti. Tra le opere più importanti per la città di Savona è necessario segnalare il polittico Della Rovere, realizzato in collaborazione con il pittore Ludovico Brea per la cattedrale della città e commissionatogli da Giuliano Della Rovere, il futuro Papa Giulio II, committente delle Stanze di Raffaello e della Cappella Sistina affidata a Michelangelo.

 

Venerdì 19 agosto – Luciano Borzone e L'Adorazione dei Pastori

Dal Rinascimento di Foppa si passa all'età barocca con Luciano Borzone, autore dell'Adorazione dei Pastori, destinata originariamente alla chiesa delle Monache Teresiane di Savona, edificio oggi non più esistente ma che un tempo era un importante luogo di culto della città. Borzone fu uno dei più importanti pittori del Seicento genovese e ligure, e la grande tela custodita alla Pinacoteca risale al periodo della sua maturità, durante la quale aveva acquisito grandi capacità di composizione ed equilibrio spaziale. Ebbe l’occasione di apprendere il mestiere di pittore presso la bottega del pittore Cesare Corte, passando poi sotto la protezione di Gio Carlo Doria, che gli commissionò molte opere e lo portò con sé in Lombardia, dove ebbe l’opportunità di conoscere i pittori del Seicento lombardo e di vedere da vicino le loro tele.

 

Venerdì 26 agosto – Giuseppe Frascheri e Paolo e Francesca nel vortice infernale

Giuseppe Frascheri fu uno dei più importanti pittori dell’Ottocento italiano. Nato a Savona, studiò dapprima all’Accademia Ligustica di Belle Arti a Genova, per poi passare anche a quella di Firenze. Proprio l’esperienza di Firenze lo portò a prediligere le tematiche romantiche di storia e letteratura, come possiamo vedere proprio nel caso della tela con Dante e Virgilio che incontrano Paolo e Francesca nel vortice infernale. Anche dal punto di vista pittorico, i suoi contatti internazionali lo fecero approdare ad un sensualismo decadente, tipico del romanticismo di quegli anni. Queste inclinazioni della cultura romantica, infatti, ben si declinavano a quel tempo con gli episodi della letteratura che trattavano di storie d’amore, in particolare quella di Paolo Malatesta e Francesca Da Rimini, che fu raccontata non solo da Dante, ma anche da scrittori come Pellico e D’annunzio, e ispirò diverse opere liriche e di balletto di autori come Rachmaninov e Prokof’ev.

 

Venerdì 2 settembre – Lucio Fontana e Attese

Tra i più importanti artisti contemporanei a livello internazionale, Lucio Fontana è celebre in tutto il mondo soprattutto per le tele incise con i suoi inconfondibili e inimitabili tagli. Le sue opere fanno parte delle collezioni dei musei più importanti del mondo e il loro valore nel mercato dell’arte raggiunge prezzi elevatissimi. Presso il Museo d’Arte di Palazzo Gavotti si custodiscono diverse opere di sua mano, tra cui la tela Attese. Quest’opera fa parte del percorso espositivo che comprende le opere di proprietà della Fondazione Milena Milani, donate proprio dalla giornalista da cui la Fondazione ha preso nome, per costituire una collezione in memoria di Carlo Cardazzo, grande collezionista e gallerista, fondatore delle gallerie del Cavallino a Venezia e del Naviglio a Milano. Oltre a quelle di Lucio Fontana, la collezione esposta negli spazi del Museo ospita opere di artisti dell’età contemporanea conosciuti in tutto il mondo, come Mirò, Magritte, De Chirico, Capogrossi, Dubuffet, Scanavino e molti altri.

Evento a cura della Cooperativa Solidarietà e Lavoro, in collaborazione con il Comune di Savona.

 

 

INFO E PRENOTAZIONI

Costo: € 15 a persona, comprensivo di ingresso al museo, visita con il curatore e aperitivo.

Durata: 30 minuti ca. Si consiglia la prenotazione ai seguenti recapiti: tel. 019 831 0256: e.mail musei@comune.savona.it

Prenotazione obbligatoria fino al giorno precedente per la partecipazione all’aperitivo.

Pinacoteca Civica di Savona

Piazza Chabrol, 2

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

lunedì 01 agosto
Sottovetro
(h. 17:42)
sabato 16 luglio
martedì 05 luglio
Movimento e colori
(h. 15:43)
lunedì 20 giugno
Chiara Pasetti
(h. 12:25)
venerdì 03 giugno
martedì 31 maggio
mercoledì 25 maggio
lunedì 23 maggio