Cose belle24 settembre 2020 17:29

Nuovofilmstudio: il programma della settimana

Questo fine settimana la sala propone "Le sorelle Macaluso", il film di Emma Dante presentato a Venezia. Poi, sempre dalla Mostra del Cinema di Venezia, martedì 29 e mercoledì 30, approda nella nostra sala “Paolo Conte - Via con me”, l’emozionante film documentario di Giorgio Verdelli dedicato alla musica, alla carriera e alla vita del grande cantautore piemontese

Nuovofilmstudio: il programma della settimana

Le sorelle Macaluso

ven 25 settembre (15.30 - 18.00 - 21.00)

sab 26 settembre (15.30 - 18.00 - 21.00)

dom 27 settembre (15.30 - 18.00 - 21.00)

lun 28 settembre (15.30 - 18.00 - 21.00)

 

di Emma Dante, con Alissa Maria Orlando, Laura Giordani, Rosalba Bologna, Susanna Piraino, Serena Barone - Italia 2020, 94'

 

Maria, Pinuccia, Lia, Katia, Antonella. L'infanzia, l'età adulta e la vecchiaia di cinque sorelle nate e cresciute in un appartamento all'ultimo piano di una palazzina nella periferia di Palermo. Una casa che porta i segni del tempo che passa come chi ci è cresciuto e chi ancora ci abita. La storia di cinque donne, di una famiglia, di chi va via, di chi resta e di chi resiste...

 

Emma Dante torna alla Mostra del Cinema di Venezia con "Le sorelle Macaluso", tratto dalla sua omonima pièce teatrale che ha ricevuto il Premio Ubu per il Miglior Spettacolo e la Miglior Regia. Il film si sviluppa su tre piani temporali (infanzia, età adulta, vecchiaia) concentrandosi sulle protagoniste, sul loro rapporto e su un evento che cambierà per sempre le loro vite. Sono cinque le sorelle Macaluso, bambine e giovani ragazze, che vivono senza genitori allevando colombe per guadagnare qualche soldo. Un giorno, le sorelle si mettono in viaggio per andare al Charleston, un bagno ristorante da cui entrano di soppiatto spesso e volentieri, ma non immaginano che dopo questa volta nulla sarà più lo stesso. Le ritroviamo prima da adulte, intente a cenare insieme sempre nella stessa casa di famiglia che alcune di loro hanno abbandonato iniziando una nuova vita, e poi anziane. Nel mezzo del film c'è il racconto di una vita intera, anzi, di cinque vite che si intrecciano e si contaminano a vicenda, tra rimorsi, rimpianti, sensi di colpa e affetto indissolubile. Nonostante siano persone diverse, col passare degli anni permane quel legame famigliare fortissimo che non ha bisogno di molti dialoghi, spiegazioni, racconti per farsi capire. 

 

Paolo Conte - Via con me

mar 29 settembre (15.30 - 17.30 - 20.30 - 22.30)

mer 30 settembre (15.30 - 17.30 - 20.30 - 22.30)

 

 

di Giorgio Verdelli

con Paolo Conte, Roberto Benigni, Vinicio Capossela, Caterina Caselli, Francesco De Gregori, Stefano Bollani e la voce narrante di Luca Zingaretti

Italia 2020, 100’

 

Ingresso aperto a tutti 10€, soci sostenitori e convenzionati 8€

 

“Paolo Conte - Via con me”, il film documentario diretto da Giorgio Verdelli, in anteprima alla Mostra del Cinema di Venezia, approda al Nuovofilmstudio il 29 e 30 settembre. Paragonato dal New York Times a Tom Waits e Randy Newman, Conte è uno dei massimi cantori della provincia del mondo: le sue canzoni visive formano un immaginario atlante dell’anima, del suono e della poesia. Perché Conte ti porta via e ti affascina con uno spettacolo di arte varia, fingendo di passare per caso al Bar Mocambo, mentre una tragedia minima incombe tra il sorriso e una furtiva lacrima. “Paolo Conte - Via con me” è un itinerario ideale per raccontare un personaggio eclettico e, per certi versi, misterioso. Una grande storia, non soltanto musicale. È un intreccio di parole, versi e musiche che scattano foto del nostro immaginario attraverso le canzoni, i concerti, gli amici e le riflessioni del grande artista astigiano. Verdelli ha attinto all’immenso patrimonio dell’archivio personale di Conte, unendolo a materiale realizzato ad hoc: interviste, riprese dei tour internazionali e occasioni di una carriera unica. Con una straordinaria carrellata di testimonianze (Benigni, Capossela, Caselli, De Gregori, Bollani, Avati, Arbore, Jannacci e molti altri) il film si inoltra nel labirinto delle canzoni di Conte, anche quelle scritte per gli interpreti più diversi (Adriano Celentano, Enzo Jannacci, Jane Birkin, Caterina Caselli, Bruno Lauzi), oltre che nel labirinto delle sue passioni (il jazz, l’enigmistica, la pittura, il diritto, il cinema). Alla base del progetto c’è una lunga intervista “intima” di Verdelli a Paolo Conte, in cui i racconti di personaggi, canzoni e vicende umane mescolano tenerezza, ironia e charme tipici dell’avvocato di Asti che ci accompagnano in una scoperta continua tra il noto e l’inedito, tra le storie, i versi e le canzoni di quello straordinario altrove che è il mondo di Conte.



Potete acquistare i biglietti in prevendita su https://www.liveticket.it/<wbr></wbr>nuovofilmstudio (aprite il link in un browser esterno a Facebook, altrimenti non visualizzerete i posti disponibili!)

La associazione ha adottato tutte le misure anti covid indicate dalla normativa in vigore per garantire una proiezione sicura e senza preoccupazioni. Per maggiori informazioni: https://bit.ly/3c0KIpq

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA