Cose belle16 settembre 2021 15:20

Girotondo intorno al mondo: la nuova scultura di Imelda Bassanello destinata ai giardini di Villapiana

La vincitrice della seconda edizione del concorso "Giardini d’artista 2021" indetto dal Comune di Savona: "l’arte è una fonte di gioia e deve essere usufruita da tutti, collocata nelle strade, sia in centro che in periferia e alimentata con fiducia e coraggio"

esempio della installazione con sei elementi

esempio della installazione con sei elementi

Inaugurerò giovedì 23 settembre in maniera discreta la messa in loco della scultura che ha vinto la seconda edizione del concorso indetto dal Comune di Savona: Giardini d’artista 2021.

Concorso che ha come obbiettivo l’abbellimento artistico di certe aree verdi in città.  Purtroppo l’evento non sarà presentato ufficialmente dalle stesse autorità comunali che lo hanno promosso, dato il lungo silenzio stampa pre-elettorale imposto. Ma propongo ugualmente un piccolo tributo al lavoro da me eseguito con omaggio ad una proposta senz’altro meritevole degli addetti alla Cultura Savonese, invitando tutti ad una simbolica inaugurazione “inter nos”, con e in libertà. Invito rivolto soprattutto alle scuole del plesso scolastico dei quartieri limitrofi.

Ho aderito più di qualche mese fa al bando di concorso indetto dal Comune di Savona: Giardini d’artista 2021. E l’ho vinto, aggiudicandomi uno spazio verde in zona Villapiana, alla periferia della città. Ho avuto tre mesi di tempo per preparare ed installare l’opera, e adesso è tutto a posto, ci siamo!

Avevo un’idea da principio molto classica di cui avevo preparato già un bozzetto; la scultura avrebbe dovuto somigliare ad una statua vera e propria in legno, con tanto di basamento robusto, ma poi, ripensandoci, ho deviato in qualcosa che esisteva già nel mio laboratorio, dal titolo: Il bosco delle Ninfe. 

Si trattava di un gruppo di sei bambini in girotondo, com’era in origine, che, per questa occasione, è diventata di otto. Quindi, senza rinnegare niente e nessuno, ho trasformato il titolo in: Girotondo intorno al mondo, meno originale ma pur sempre simbolico. Sono otto bambini di legno colorato, come Pinocchio, ma non sono figli di Geppetto e non appartengono a nessuna storia.

Avevo presentato l’opera alla mia mostra di scultura “Il bosco delle Ninfe” nel 2008 alla Fortezza del Priamar, usando il nome di una località savonese tanto reale quanto suggestiva, ispiratrice, con le parole che la compongono, di fantasia e di sogno. Si sa che quando una persona lavora nel creativo accumula oltre agli anni anche molti materiali, dipinti e sculture che crescono e rimangono poi in ozio, accatastati e addormentati in un angolo dell’atelier, in attesa di essere, forse, ancora rivisitati, visti e ammirati da qualcuno.

Ecco perché ho voluto recuperare questa scultura, innanzitutto perché è stata dedicata ed è nata a Savona, collocata nel suo esordio alla Fortezza del Priamar. Il legame è molto forte soprattutto perché gioca con la mia stessa quotidianità, evoca i ricordi di un tempo, senza alcuna nostalgia, appartiene ad un percorso di lavoro quarantennale svolto tutto in questa città e celebrato ultimamente, al Palazzo del Commissario alla Fortezza del Priamar, che mi ha dato pure i “natali” nei primi anni ’80 con l’opportunità di partecipare a grandi esposizioni dedicate ai Maestri Artigiani Liguri.

La scultura perciò è di nuovo in pista, ripulita per la festa e arricchita di due nuove fanciulli che, nonostante i quindici anni di differenza dagli altri, mi dicono che, sinceramente, forse ero più brava una volta... a voi lo sguardo e, spero, il piacere di conoscerli tutti 

Ringrazio il Comune di Savona che mi ha dato questa opportunità e incoraggio a proseguire su questo intento; l’arte è una fonte di gioia e deve essere usufruita da tutti, collocata nelle strade, sia in centro che in periferia e alimentata con fiducia e coraggio.

Imelda Bassanello

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

mercoledì 27 ottobre
lunedì 25 ottobre
Amici e avversari
(h. 17:55)
giovedì 21 ottobre
Aquiloni
(h. 18:11)
domenica 17 ottobre
sabato 16 ottobre
Ballard in Albisola
(h. 07:42)
venerdì 15 ottobre
mercoledì 13 ottobre
martedì 12 ottobre
domenica 10 ottobre
Il buco
(h. 16:46)