Cultura15 novembre 2021 11:24

L’amor patrio di Dante e Mazzini

Mostra di fotografie, opere d’arte contemporanea, ceramica, incisioni: un'iniziativa inserita in “Dante 2021 Comitato nazionale per le celebrazioni dei 700 anni”

L’amor patrio di Dante e Mazzini

 

Dante è stato considerato il profeta dell'Unità d'Italia dall'età della lingua volgare in poi: ancora oggi il valore dell'Italia non deriva dalla sua potenza commerciale, industriale, militare o tecnologica, ma dalla sua cultura.

Nel 1826 Mazzini, a soli 21 anni, scrisse dell'amore patriottico di Dante verso la sua patria ("Amor patrio di Dante") e Goffredo Mameli scrisse l'inno Dante e l'Italia: «Del cener dell’Italia / La nuova prole è uscita. /Salve, sublime apostolo / Del verbo della vita, / Che il nuovo sogno errante / Stringi al pensier di Dante».

L'amore patriottico del Poeta filtra attraverso le sue opere e brilla in tutto il paese, non solo su Firenze, sua città natale. Scrive Mazzini: "Voleva riunire in un unico corpo l'Italia, che era piena di discordia, per salvarla dalla schiavitù che minacciava l'Italia più che mai".

Questo messaggio è estremamente contemporaneo. Savona (Fortezza del Priamar e non solo) e Genova (museo del Risorgimento e non solo) possono far rivivere le idee di Mazzini e Dante per le prossime generazioni, identificandone, ancora, le “memorie” al fine di renderle sempre vive.   È questo che ci ha spinto, infatti, a concepire i dittici di fotografie realizzate da alcuni appartenenti alle associazioni R. Aiolfi, no profit Savona e al Polo della Fotografia di Genova, il cui direttore artistico è il professor Giancarlo Pinto. 

Cosa propone, quindi,  la mostra “L’amor patrio di Dante e Mazzini”:

a) le fotografie e i dittici di Antonietta Preziuso, Cristina Mantisi, Piero Dadone e Biagio Giordano che hanno partecipato al Concorso omonimo indetto dal Polo della Fotografia di Genova, 

b) le opere degli Artisti Luciana Bertorelli, Sandra Chiappori, Milly Coda, Alessandro Fieschi, Laura Gabelloni, Carlo Iacomucci, Renata Minuto, Maria Luisa Montanari, Gianni Pascoli, Giancarlo Pizzorno, Mariarosa Scerbo, Nani Tedeschi, Giuseppe Trielli, connesse al tema della mostra.

c) una sezione apposita parlerà del legame tra Dante e Noli grazie alle immagini ed ai testi di Giovanni Toso. 

d) quale apparato illustrativo-storico saranno in mostra una serie di antiche litografie (secc.XVIII-XIX) dedicate a Dante e a Mazzini e alla Fortezza del  Priamàr di Savona. 

e) Il “Bloc-Notes” n. 10/2021, editato dall’Associazione “Aiolfi” di Savona, darà conto dell’iniziativa nel suo insieme (con testi di Silvia Bottaro, Giuseppe Milazzo, Giovanni Toso) e sarà consegnato in omaggio ai Visitatori della mostra.

Palazzo del Commissario (g.c.) – Fortezza del Priamàr, Savona (corso Mazzini, Savona) dal 27 novembre al 12 dicembre 2021 

Inaugurazione: 27 novembre, ore 11 con la partecipazione del Centro Studi Rievocazioni Storiche “A - STORIA SAVONA” e lettura del testo “Fummo condotti a Savona in Fortezza” di G. Mazzini a cura dell’attore Elio Berti -“Premio Aiolfi 2019”.

Annullo filatelico: per l’occasione, in collaborazione con Poste Italiane, il 27 novembre 2021, dalle 11,00 alle 17,00 al Palazzo del Commissario, verrà eseguito l’annullo filatelico con un timbro speciale realizzato appositamente per la mostra “L’amor patrio di Dante e Mazzini”. .

Organizzatori: da una idea di Silvia Bottaro dell’Associazione “Aiolfi” Savona, Polo della Fotografia di Genova (Direttore artistico Prof. G. Pinto), Centro Internazionale per l’arte “Antinoo”- M. Yourcenar di Roma, Associazione Civitas Nauli di Noli.

Patrocini: Comuni di Savona e di Carcare, Società Savonese di Storia Patria, Società Dante Alighieri Comitato Isole Canarie (Presidente Avv. A. Licata), Centro Studi Rievocazioni Storiche “A - STORIA SAVONA”, “Ciao Mondo” di Millesimo.

Apertura: da venerdì a domenica ore 15,30 – 17,30 ; 8 dicembre 2021 chiuso.

*** N.B. sono in vigore le norme anti covid19, quindi per visitare la mostra si dovrà indossare la mascherina protettiva ed avere il green pass relativo, evitando assembramenti.  Informazioni: Associazione “R. Aiolfi”, Savona- via Boselli, 6/3 17100 Savona, mobile: + 39  3356762773

com

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA

martedì 30 novembre
venerdì 26 novembre
martedì 23 novembre
Frammenti
(h. 11:40)
lunedì 22 novembre
domenica 21 novembre
giovedì 18 novembre
lunedì 08 novembre
lunedì 01 novembre
domenica 31 ottobre
giovedì 28 ottobre
Il manifesto del Congresso nazionale ANPI. Disegno di Alberto Pagliaro
(h. 17:47)