Cose belle06 novembre 2022 09:05

A Pozzo Garitta la personale di Donato Donno

L'appuntamento per l'inaugurazione sarà sabato 12 novembre alle 17, negli spazi del Circolo degli Artisti ad Albissola Marina

A Pozzo Garitta la personale di Donato Donno

Hanno detto di lui

“È passato veramente molto tempo da quando ti ho dato i primi suggerimenti per farti innamorare dell'argilla, sentirla come anima del "fare".

Ti ho ritrovato a distanza di anni in un luogo di mare, per scoprire che quell'anima l'avevi fatta tua e avevi deciso di dedicarle la vita.

È un sentiero affascinante, non facile ma ne vale la pena e tu, caro DONATO, hai la voglia, la passione e la capacità per percorrerlo.

Il tuo modo ruvido di trattare la materia rende drammaticità alla narrazione plastica”.

                                                ENZO BERSEZIO, ( 1943 ) Scultore.

 

 

“...Rammento proprio in questi istanti, fra gli ambiti infiniti delle mie memorie che in quel giorno d’inverno e più precisamente nel mese di dicembre dello scorso anno, la cittadina rivierasca di Loano, dove spirano venti ponentini, mi era apparsa così avviluppata fra mare e cielo, come un assieme urbano di tradizione antica più suggestivo del solito, dove il borgo a ridosso della passeggiata panoramica prossimo alla battigia marina, sembrava tinto di sprazzi di tardivi raggi di sole che ne evidenziavano chiaramente i profili architettonici esteticamente intrisi di vividi colori.

Chissà perché un prorompente impulso interiore ha orientato i miei passi verso la direzione dei vicoli pedonabili, intersecati tra gli antichi palazzi che costituiscono gli assiemi architettonici dei così denominati “caruggetti orbi”!

...Forse perché qui si respirano in ogni stagione arie di festa in stile vacanziero e le vetrine delle botteghe artigianali e commerciali, spingono i viandanti occasionali.

                         ANTONELLO DEIDDA, giornalista, scrittore, storico

 

“..Arte’ è un luogo dove l’argilla diventa immagine e riempie l’atmosfera di messaggi: una “ bottega”, nel senso nobile e antico del termine, una bottega di arte e cultura”.

                              <wbr></wbr>          GIANNI OLIVA, Giornalista pubblicista e storico

 

Dice di sé (Autobiografia)

 

“Sin dall’infanzia nutro una forte sensibilità artistica, dimostrando da sempre una innata capacità nelle opere manuali e pittoriche anche nel semplice disegno infantile.

Arrivo alla Maturità artistica nel 1979.

Affinandomi, con tecnica e metodologia al conseguimento della Formazione Artistica presso il liceo Artistico di Torino, l’allora Liceo COTTINI di via De Margherita.

Attingendo artisticamente parlando per metodica e tecnica ai già allora importanti maestri diretti ...in quanto professionisti in auge e insegnanti:

Giuseppe PENONE, Enzo BERSEZIO, per la scultura e il modellato; Antonio CARENA, Sergio SACCOMANDI, per le arti pittoriche figurativo e ornato.

La vita mi ha portato a tralasciare la parte artistica della mia professione per dedicarmi alla ricerca della pura Architettura, conseguendo la Laurea, presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino, il 26 ottobre del 1989 e l’Abilitazione alla professione di Architetto.

Dal 1990 inizio a lavorare come Architetto

 

Riprendo come hobby, l’attività scultorea, facendola poi  diventare attività principale ricercando sempre forme ed espressione nei materiali poveri e nel materiale povero, semplice per eccellenza, “primordiale “ quale è l’ ARGILLA.

Plasmandola quasi esclusivamente con le mani per sentirne, al diretto contatto della stessa, quel  “freddo calore duttile della materia, nelle molteplici forme racchiuse in essa,  prive di ogni forma ed espressione, cercando quasi nell’immediato, di imprimere e fissare le sensazioni percepite, lasciandovi  dentro un po’ della mia anima.

Le mie opere, sempre alla ricerca di dinamicità e statica, passano da figure tematiche a temi astratti, nella rappresentazione di un equilibrio, quasi azzardato nel “vuoto” inesistente dello spazio, completano l’essenza e l’anima che vi è racchiusa in ognuna di esse.

Oggi espongo sapendo che possiedo e “SENTO” mia,  la materia.

Essere artista per me vuol dire collegare testa, mani, cuore, nel realizzare un’opera al fine di trasmettere emozioni che vengono percepite da chi le guarda.

Se le sensazioni e le emozioni arrivano all’osservatore coinvolgendolo, vuol dire che si è riusciti a svolgere appieno il  compito dell’artista, siano essi acquirenti dell’opera o semplici osservatori.

 

Esposizioni delle proprie opere

 

Curatore e  artistico della prima Personale (con le più importanti sculture realizzate)    nel Comune di Trofarello TO (ottobre 2013)

Prestigiosa “Galleria FARINI” posta nella nota centralissima via Farini civ. n. 26/d Bologna

( dicembre /gennaio 2013/14 );

Galleria “La Lanterna” Livio PEZZATO Pittore,Grafico,scultore- Moncalieri via S, Croce 7/c

-Esposizione permanente in Torino via Giolitti 10 “ceramiche Artistiche”

Personale presso il Comune di Loano (sala Mosaico Luglio 2017)

Espositiva Collettiva – Punto Arte – comune di Albenga

marzo/Aprile 2017

Espositiva personale Fortezza del PRIAMAR di Savona  Dic. 2018

Espositiva  ARTE sul NAVIGLIO GRANDE , Milano    maggio 2019"

                              <wbr></wbr>                              <wbr></wbr>                              <wbr></wbr>                              <wbr></wbr>                              <wbr></wbr>                              <wbr></wbr>                              <wbr></wbr>                                                                               

 

 

La Mostra si protrarrà fino a domenica 27 novembre con orario di apertura dalle 16 alle 19 con chiusura al lunedì.

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Le notizie de LA NUOVA SAVONA